burattatura-buratto-occhiali-paicristal

Gennaio 22, 2021 / Pubblicato da Pai Cristal Italia

La burattatura

Che cos’è la burattatura?

Il processo di burattatura è un processo utilizzato a livello industriale per l’eliminazione di difetti superficiali dovuti a precedenti processi produttivi e per la successiva lucidatura delle superfici di diversi materiali.
La burattatura e la vibrofinitura sono generalmente utilizzate per la lucidatura di plastica leghe metalliche, metalli preziosi, ma anche materiali naturali.

A cosa serve la burattatura – vibrofinitura?

La burattatura è un processo caratterizzato da quattro fasi distinte: sgrossatura, levigatura, lucidatura e brillantatura.

Lo scopo del processo di burattatura è quello di ottenere una superficie “piatta” senza difetti e brillante.

  • La sgrossatura è la prima fase del processo, nella quale vengono eliminati i difetti più marcati.
  • La levigatura è la seconda fase del processo di burattatura nella quale vengono eliminati difetti minori e residui del processo di sgrossatura.
  • La lucidatura è la terza fase del processo di burattatura.
  • La brillantatura è l’ultima fase di questo particolare processo: è la fase finale, il pezzo da trattare diventerà brillante e la superficie risulterà lucido come uno specchio – senza difetti superficiali.

Grazie a più di 50 anni di esperienza, siamo riusciti a sviluppare paste abrasive, composti e processi per ogni fase del processo di burattatura. A seconda del tipo di lavorazione Pai Cristal è in grado di fornire paste abrasive e composti che accorciano le fasi del processo di burattatura, unendo, per esempio, due fasi del processo: levigatura-lucidatura insieme possono diminuire di gran lunga il tempo di lavorazione e burattatura.

Scopri le paste abrasive Pai Cristal per burattatura acetato e plastica iniettata. Un ciclo completo dalla sgrossatura alla brillantatura.

Quali materiali possono essere burattati?

Una vasta quantità di materiali possono essere burattati:

Il processo di burattatura o di finitura a buratto trova estesa applicazione in diversi settori, in particolare occhiali, bottoni, gioielli, ma anche nel trattamento superficiale delle minuterie metalliche e più in generale degli accessori moda (ad esempio bigiotteria, accessori per capelli).

legnetti-buratto-burattatura-occhiali-plastica
Legnetti per buratto per la lucidatura/burattatura di occhiali in acetato di cellulosa

Differenza tra burattatura a secco e burattatura ad umido

La burattatura si divide in due grandi categorie: burattatura a secco e burattatura ad umido.

A secco vengono generalmente utilizzati veicoli in legno (faggio o betulla) e in plastica, di varie forme e dimensioni, oppure ancora granulati vegetali in noce o mais, a cui vengono aggiunte le paste abrasive.

Nei vibroburatti ad umido (con acqua), che vengono utilizzati per la sgrossatura del metallo, si utilizzano veicoli in poliestere, ceramica e porcellana, che rilasciano essi stessi delle componenti abrasive e a cui vanno aggiunte paste e detergenti specifici.

Che cos’è un buratto?

Il buratto è la macchina con cui viene realizzato il processo di burattatura. Il buratto è composto da vasche, all’interno di queste vasche vengono inseriti dei veicoli (volgarmente denominati legnetti), delle paste abrasive ed i pezzi da trattare.

Attraverso un movimento costante e regolare il buratto muove la vasca, riempita di legnetti, paste abrasive e materiali da trattare. Questo movimento genera un attrito che va a sgrossare, levigare, lucidare o brillantare la superficie degli oggetti da trattare.

Ogni materiale ha il suo ciclo, in base alle sue caratteristiche intrinseche (materiali più duri necessitano di veicoli e paste abrasive dedicate e diverse rispetto a quelle utilizzate nella burattatura di materiali più morbidi). L’azione sulla superficie da trattare avviene sempre in modo meccanico, grazie all’attrito che si genera nella massa di veicoli nel momento in cui il buratto viene messo in movimento, per rotazione o vibrazione.

Buratto rotativo

Il buratto a secco è un cosiddetto buratto rotativo. Questo buratto è composto di una più vasche riempite dei cosiddetti legnetti (più tecnicamente veicoli) e di composti abrasivi.

Vibro buratto – Buratto ad umido

Il vibroburatto (o buratto ad umido) si differenzia dal buratto rotativo per la presenza dell’acqua all’interno della vasca, per il suo movimento che genera vibrazioni anziché rotazioni e per la presenza di sassi invece dei legnetti. Questa tipologia di buratto è più indicata per il trattamento e la lucidatura del metallo.

Vantaggi della burattatura

Questa tipologia di lavorazione consente di trattare contemporaneamente più pezzi (ad esempio 40-100 frontali di occhiali nelle botti rotative a secco, oppure centinaia di componenti metalliche nei vibroburatti), garantendo una finitura uniforme e regolare su tutta la superficie.

Hai bisogno di una consulenza per la fase di lucidatura o un processo per trattare un materiale particolare? Contattaci!

    Materiale da lucidare/burattare:

    X